i giovedì culturali dell'ISSR
2018/2019

   

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Se sei o sei stato/a studente dell'ISSR,
utilizza la tua
pagina personale.

 



L'Istituto Superiore di Scienze Religiose San Pietro martire di Verona propone due percorsi di formazione aperti a coloro che intendono approfondire il patrimonio storico-artistico del Cristianesimo: la Via della Bellezza è infatti luogo privilegiato per la ricerca religiosa insita in ogni persona.
La partecipazione è libera.



A ciascuno dei percorsi vengono riconosciuti 2 CFU dal Dipartimento Culture e Civiltà dell'Università degli studi di Verona
e 2 crediti secondo l'ECTS dall'ISSR San Pietro martire.
Per l'accreditamento va attestata la partecipazione ed è prevista una verifica finale.


Équipe:
d. Luca Merlo (coordinatore)
Silvia D'Ambrosio
d. Luigi Girardi
d. Antonio Scattolini


 
Quando l'arte racconta la vita

La fragilità e il morire


Il tema:
"L'ultima area antropologica che intendiamo affrontare riguarda la vasta gamma delle fragilità che segnano profondamente la vita. Alle tante fragilità affettive già menzionate, aggiungiamo quelle relative ai ruoli, come la perdita di lavoro, il fallimento educativo. Possiamo pensare, inoltre, anche alle malattie - soprattutto psichiche - al lutto per la perdita di una persona cara, alle situazioni di disabilità, alla consapevolezza legata al processo d'invecchiamento, fino all'estrema fragilità, rappresentata dal morire. A questo livello ci troviamo nel campo di quella ricerca di senso, che da sempre abita l'uomo: l'integrazione del limite, ossia il significato del morire nelle sue infinite sfaccettature. Si tratta di esperienze che interpellano la speranza, da quella necessaria per vivere la solitudine e la malattia, fino a quella che è la chiave per affrontare la propria morte non come la fine, ma come il compimento dell'esistenza. Il morire, infatti, può diventare il massimo atto umano nell'affidamento alla vita che prevarrà oltre la morte, grazie alla promessa che sempre la abita: questa disponibilità di fondo è propria di chi ha vissuto la vita donandola. Con questo siamo nel cuore della fede, dell'annuncio del Dio della vita, della rivelazione della pasqua di morte e risurrezione del Signore e dell'affermazione del Credo: "Credo nella risurrezione della carne e nella vita eterna". Siamo nel kerigma pasquale" (da Incontriamo Gesù, Orientamenti per l'annuncio e la catechesi in Italia, 41; www.secondoannuncio.it)
Dinamica:
dopo il primo appuntamento di carattere introduttivo, nelle altre serate si offre la possibilità di un confronto con una coppia di opere d'arte: una evoca l'esperienza umana della fragilità e un'altra di soggetto cristiano fa emergere la prospettiva della fede.
Gli incontri prevedono un'implicazione attiva e libera da parte dei partecipanti che valorizza il loro vissuto.
Quando:
sei giovedì, dall'11 ottobre al 22 novembre 2018, dalle 20:30 alle 22:00.
Dove:
Verona, Seminario Maggiore, aula magna (entrata da vicolo Bogon con parcheggio interno).
Ingresso libero
(scarica il programma dettagliato)

 

 


Heinrich Füssli, Il silenzio, 1799-1801.
Zurigo, Kunshaus

 

 
Quando l'arte rappresenta la teologia

Il Dio vivente


Il tema:
il racconto cristiano del Dio di Gesù che dona lo Spirito per la vita del mondo intercetta l'esperienza umana della ricerca di senso e, nelle sue espressioni artistiche, alimenta lo stupore e il gusto del sostare davanti al mistero che dà respiro alla vita, al Padre che riunisce i suoi figli, ospitando i desideri e sostenendo le speranze di ciascuno.
Dinamica:
il percorso propone un itinerario di ricerca del volto di Dio attraverso l'arte in dialogo con la teologia.
Ogni serata prevede interventi frontali con breve dibattito conclusivo.
Quando:
sei giovedì dal 24 gennaio al 28 febbraio 2019, dalle 20:30 alle 22:00.
Dove:
Verona, Seminario Maggiore, aula magna (entrata da vicolo Bogon con parcheggio interno).
Ingresso libero
(scarica il programma dettagliato)

 

 


Pablo Picasso, Il girotondo della Pace, 1961

 
     

 

Istituto Superiore di Scienze Religiose San Pietro Martire